PPA è d'accordo: PSPA porta maggiore chiarezza

Riepilogo
Ci è voluto molto tempo da parte del rappresentante Barney Frank (del D-MA), ma alla fine è stato approvato il PSPA (Payment Service Protection Bill). Nella sua genesi, questo disegno di legge definirà ciò che è considerato illegale nell'area dei giochi da casinò e scommesse online . Questo, in un certo senso, invalida l'UIGEA (acronimo inglese di Illegal Online Gambling Bill), che era un divieto generale del gioco d'azzardo online, che si verifica quando si cerca di chiarire cosa sarebbe considerato illegale.
Ora, la Federal Reserve e il Dipartimento del Tesoro dovranno essere informati su quali attività di gioco d'azzardo online sono considerate illegali, queste entità saranno debitamente informate da un giudice amministrativo. Questo segna una svolta radicale rispetto alla precedente neutralità. Il Financial Services Committee agirà in base a specifiche piuttosto che a una categorizzazione generale del gioco online come in passato.

Reazione PPA

Ex senatore degli Stati Uniti e presidente della PPA (Poker Players' Alliance), Alfonse D'Amato è entusiasta dei progressi compiuti. Ha accolto con favore il chiarimento che il PSPA è venuto a portare al business del gioco online dicendo cosa è legale e cosa no. Anche se D'Amato e la PPA devono ancora ottenere l'approvazione per il poker online, la PSPA ha ridotto l'UIGEA a una tigre sdentata – per ora.

Affinché questo nuovo disegno di legge segua la sua strada, dovrà passare per Camera dei Deputati e Senato. D'Amato si è congratulato con Democratici e Repubblicani per aver collaborato per garantire il conto.

I commenti sono chiusi.