Craps Online

Poker online

A maioria dos historiadores concorda que o jogo do poker foi criado em um de dois sítios possíveis – ou a partir de um jogo Persa chamado “As Nas” ou dum jogo Francês chamado de “Poque”. O nome é um derivado de palavras como “pocket”, ou até possivelmente do nome Irlandês “Poca”. A forma de jogo de poker che conosciamo oggi divenne popolare all'inizio del 1800 negli Stati Uniti, in particolare sul fiume Mississippi, un sito ancora fortemente associato a questo gioco .al giorno d'oggi. Il poker è stato giocato sulle barche del fiume Mississippi, che hanno navigato per grandi distanze lungo quel fiume, il che ha permesso di portare il gioco in molti altri stati. Il poker è riconosciuto come uno dei principali fattori alla base della commercializzazione generale del gioco e delle scommesse negli Stati Uniti d'America, ed è diventato davvero popolare con lo sviluppo delle World Series of Poker nel 1970. La popolarità degli eventi e delle gioco ha reso famosi alcuni giocatori, avviando così un'industria sia insegnando poker che scrivendo libri e guide su strategia, psicologia e altro ancora. La popolarità del gioco aumentò ulteriormente negli anni '90 con l'introduzione del gioco online e del poker online, che diedero impulso all'industria del gioco e al successo del poker.

Fu in questo periodo che il poker guadagnò popolarità in Europa, non solo online su siti web e casinò ma anche in formato televisivo con l'uscita di episodi di “Late Night Poker”. Ovviamente, anche il poker in Italia è diventato abbastanza popolare e un'attività che ha dato impulso a molti giocatori come forma di intrattenimento, o anche professionalmente.

Alcuni dicono che il poker non è legale in Italia, ma lo è proprio perché non è un gioco d'azzardo. La Confederazione Italiaiana del Texas Hold'em afferma che l'associazione del poker come gioco d'azzardo è pregiudicata.

Il poker è un gioco soggetto a un fattore casuale in ogni round, e questo round è la distribuzione di le carte. Questo, per alcune persone, dà l'idea sbagliata che la fortuna sia ciò che decide l'esito della partita e delle partite. Ma anche dopo che le carte sono state distribuite, ci sono molte variabili che determinano l'esito di una mano, vale a dire la strategia utilizzata dal giocatore o dai giocatori e la loro esperienza di gioco.

Sono stati scritti centinaia di libri sulle strategie, psicologia e insegnamenti sul poker, ma notate come nessuno scriva libri sul nero o sul rosso della roulette, o sul pari o dispari, o sul pulsante delle slot. Questo perché il poker è un gioco, o un'attività, che richiede capacità intellettuali e tecniche da parte del giocatore e del praticante. Quindi, per la natura stessa del gioco, il poker, che dipende in gran parte dalla competenza e abilità del giocatore, non può essere considerato un gioco d'azzardo o fortuna, ma come un gioco (o attività).

Quindi il poker qui in Italia è un'attività perfettamente legale, essendo uno sport riconosciuto in tutto il mondo.

Ottieni subito $1600 di bonus di benvenuto