Continua il dibattito sul regolamento federale sul gioco d'azzardo online

Com estados a legalizarem o jogo a nível individual, o grande debate é agora sobre as regulamentações federais. De um lado está o diretor executivo de Las Vegas Sands, Sheldon Adelson, que criou o Grupo para parar o Jogo na Internet, que propõe uma lei de proibição de jogo na Internet por parte do Governo Federal.
D'altra parte, le informazioni di Bloomberg affermano che il profitto annuale del gioco online potrebbe raggiungere i 23 miliardi di dollari in tutto il paese, entro il 2023. Un articolo editoriale di Bloomberg ha detto: "Alle persone piace chiaramente il gioco d'azzardo. Lasciarli fare quello che vogliono li renderà sicuramente più felici. Il regolamento renderà queste persone più sicure. Infine, addebitare commissioni per tutto questo farà sorridere i legislatori.”

Steve Sebelius, editorialista politico della Las Vegas Review, sostiene Sheldon contro la regolamentazione federale dei giochi da casinò online. Scrivendo: “Da tutto quanto è stato detto di recente sulla crociata di Adelson contro il gioco online, ma c'è un errore: ha ragione”, tuttavia non è d'accordo con il metodo utilizzato da Adelson. Non ha funzionato per l'alcol, non ha funzionato per le droghe e non ha funzionato per il gioco d'azzardo online negli anni in cui le autorità federali ritenevano queste attività illegali.

Il direttore di Wynn Resorts Steve Wynn ha preso un via di mezzo, dicendo che non supporta né ribalta la regolamentazione del governo federale sul gioco d'azzardo online. Come Sebelius, Wynn ha paragonato l'atteggiamento di Adelson al modo in cui l'alcol è stato gestito dal governo degli Stati Uniti, il che chiaramente non ha funzionato.

Ma quale futuro hanno le normative sul gioco d'azzardo online? negli Stati Uniti, per ora, a a livello federale, è ancora difficile prevedere quale decisione verrà presa o se verrà presa una decisione.

I commenti sono chiusi.