Gibilterra vuole entrare nel mercato dei giochi online degli Stati Uniti

Ci sono molti paesi, operatori e investitori che cercano di entrare nel mercato del gioco online statunitense appena scoperto e il piccolo territorio britannico di Gibilterra ha gli occhi puntati sugli americani.
Gibilterra vede il 60% delle attività online e dei casinò volare nel suo territorio e ora il primo ministro Fabian Picardo, capo del governo di Gibilterra, ha espresso interesse per un nuovo mercato. Durante una recente visita a Washington, Picardo ha ribadito che Gibralter è la più grande giurisdizione al mondo per quanto riguarda per quanto riguarda il gioco online . Poiché il gioco d'azzardo online è solo una parte dell'industria dell'e-commerce (e-commerce), Gibilterra è uno dei paesi leader nella corsa al fronte.

Molte aziende

Ci sono attualmente 26 casinò online e altri operatori registrati a Gibilterra. Una di queste società è il famoso broker di scommesse sportive, Ladbrokes, che, come le altre società, pensa che i vantaggi fiscali a Gibilterra siano troppo buoni per non trarne vantaggio.

Picardo ha detto che crede che Gibilterra sia in una situazione difficile. ottima posizione per dimostrare a ciascuno degli stati americani che il paese è rispettoso delle loro leggi e che questo dimostra anche quanto sia regolamentato il settore a Gibilterra.

Ecco una nota finale: 888 Holdings , che è anche con sede a Gibilterra, ha raggiunto un accordo con Wynn Interactive per iniziare a implementare le sue piattaforme di gioco online negli stati del Nevada e del New Jersey, Stati che ora sono completamente legali e regolamentati nel campo del gioco online. ||255

I commenti sono chiusi.