Regolamento tecnico sul gioco online approvato dalla Commissione europea per il Portogallo

Il il mondo del gioco online ha avuto alti e bassi, ma sono appena arrivate buone notizie. Il Gaming Regulation and Inspection Services (SRIJ) ha ricevuto la buona notizia che la Commissione europea ha finalmente approvato lestandard richieste tecniche dell'autorità di regolamentazione del gioco in Portogallo relative all'offerta di servizi online gioco d'azzardo in Portogallo.

Questa approvazione è una buona notizia perché, tra le altre cose, fornisce un quadro giuridico affinché il Portogallo possa stipulare accordi di poker online condivisi con altri mercati regolamentati, in particolare quelli appartenenti all'Unione Europea.

Há já alguns anos que discussões sobre a criação de uma rede de poker hanno assistito a un progresso. Tuttavia, è stato solo l'estate scorsa che sono stati osservati alcuni progressi in questo senso, con la Francia che ha adottato alcune modifiche alla sua legge sul gioco d'azzardo online che ha consentito al suo regolatore del gioco d'azzardo, ARJEL, di negoziare accordi transattivi condivisi con altri paesi.

A novembre, le autorità di regolamentazione di Portogallo, Spagna, Italia, Francia e Regno Unito hanno annunciato di aver avviato discussioni sui primi accordi transattivi condivisi e che potrebbero entrare in vigore molto presto, molto probabilmente a metà del 2017.

Alinhando-se com essa estratégia, o SRIJ submeteu o Projeto de Regulamento que estabelece os Requisitos Técnicos do Sistema do Jogo Online à Comissão Europeia, em Janeiro deste ano. O documento foi revisto pela Comissão, o que significa que o país, nessa altura, não poderia entrar em qualquer acordo de liquidação partilhada durante um período de espera de três meses.

 

Il progetto presentato per l'approvazione contiene informazioni sulle operazioni di gioco d'azzardo online, comprese quelle relative alla creazione di una rete internazionale di poker in Portogallo e in altri paesi.

Il periodo di attesa è terminato di recente per il Portogallo e la Commissione Europea ha approvato il documento. Il che significa che il Portogallo può ora passare alla fase di negoziazione degli accordi.

L'ambiente che si respira nello scenario internazionale prevede che tali accordi si realizzeranno molto presto, e tutto indica che i regolatori di questi mercati desiderano combinare attori di mercati diversi in un'unica offerta e mercato di attori. Un mercato condiviso tra diversi paesi, questo era ancora nel 2017.

Ti ricordiamo che PokerStars è stato il primo operatore di poker ad entrare in Portogallo da quando le normative sul gioco online sono entrate in vigore nel paese, sempre la scorsa primavera. La società ha lanciato la sua piattaforma in portoghese e finora è stato l'unico servizio locale e online per i giocatori di poker in Portogallo.

I primi dati sul traffico hanno impressionato il settore poiché il sito Web portoghese ha attirato più giocatori rispetto ad altri siti Web con anni di attività sul mercato. Una rivelazione incoraggiante e sorprendente per molti.

E, sebbene l'interesse iniziale sia scemato nel corso dei mesi, come prevedibile, gli indicatori segnalano che c'è ancora una grande richiesta per questo tipo di servizio . nel paese, poiché PokerStars rimane finora l'unico operatore di poker online in Portogallo.

Il fatto che SRIJ non abbia ancora rilasciato alcuna licenza dallo scorso novembre può essere interpretato come un'indicazione del fatto che l'autorità di regolamentazione potrebbe essere impegnato a negoziare accordi transattivi con altri mercati regolamentati.

La speculazione è alta e tutti gli occhi sono puntati su mercati, paesi e autorità di regolamentazione.

Quest'anno sono già emersi rapporti che menzionano che l'operatore di poker online in Francia, Winamax, starebbe assumendo collaboratori spagnoli e portoghesi per espandere le sue operazioni oltre i confini.

E anche se l'operatore non ha rivelato i suoi piani, sembra che lo scenario di diversi paesi per combinare i loro giocatori e mercati in uno solo può essere qualcosa di interessante e questo piacerà a molti.

I commenti sono chiusi.