La British Bookmakers Association risponde al manifesto del Partito Laburista volto a ridurre il limite delle puntate massime in slot machine

Mercoledì scorso è stato pubblicato esclusivamente dal quotidiano britannicoThe Mirroril programma politico del Partito Laburista inglese ( Lavoro Par ty). Alcune delle agende radicali del partito promettono assistenza sanitaria universale per i bambini tra i due ei quattro anni, oltre a un'industria nazionale della distribuzione dell'acqua e alla nazionalizzazione dei sentieri.

Tra queste promesse, una ha attirato l'attenzione dei bookmaker nel Paese: il partito è impegnato anche a far fronte all'epidemia di “problem betting” nel Paese. Una delle politiche pianificate è quella di abbassare il limite massimo di scommessa sulle slot machine da £ 100 a £ 2. Il manifesto dice delle macchine che “I limiti elevati incoraggiano le persone a inseguire le proprie perdite. La dipendenza dalle Slot Machine sta diventando un problema per le famiglie e le comunità.”

I bookmaker parlano chiaro

D'altra parte , anche la British Bookmakers Association ha preso posizione, affermando che non ci sono prove scientifiche che l'abbassamento del limite aiuti a risolvere il problema della dipendenza. Inoltre, potrebbero essere in gioco altri interessi commerciali rivali, alimentando la ricerca dell'industria del gioco d'azzardo, afferma un rappresentante dell'associazione.
Investitori e imprenditori del settore si dicono preoccupati. Le slot machine rappresentano un'importante fonte di reddito per le sale scommesse e le sale da gioco, spesso integrando le entrate derivanti dalle corse di cani e cavalli. Il settore impiega anche circa 20.000 persone, che rischiano di perdere il lavoro una volta che i redditi diminuiranno notevolmente.

 

Legislazione sulle elezioni e sulle scommesse britanniche

Nel Regno Unito , le slot machine (chiamate Fixed Odds Betting Machines) consistono, oltre alle tradizionalislot, di emulazioni con quote fisse di giochi da casinò, come roulette, blackjack, tra gli altri . Il limite massimo di puntata, ovvero l'importo massimo accettato dalla macchina in ogni singola partita, è stato messo in discussione dall'ultima valutazione del governo inglese sul settore.

Anche altre parti dovrebbero commentare lo stesso argomento presto. Le elezioni indette per giugno richiederanno che anche il partito conservatore prenda posizione. Il primo ministro aveva già commentato quando ha abbassato il limite di scommessa tra 10 e 20 sterline.

Il settore dei casinò e dei giochi è cresciuto negli ultimi anni. Con l'avvento di Internet e degli smartphone, è impossibile frenare l'esistenza dei casinò online, lasciando che siano solo i paesi a regolarli. Tuttavia, anche molti governi e altre industrie legate al turismo stanno osservando questo nuovo reddito, che ha acceso la recente ondata di dibattito sull'argomento. Le elezioni britanniche si terranno il 6 giugno e fino ad allora, bookmaker e scommettitori saranno entusiasti delle nuove politiche.

I commenti sono chiusi.